Read Comments

Antincendio

PROGETTAZIONE ANTINCENDIO

Tecnici abilitati Legge 818/84

Redazione pratiche per la richiesta/rilascio/rinnovo del Certificato Prevenzione Incendi CPI

Cos’è il CPI ?

E’ un documento rilasciato dai Comandi Provinciali dei Vigili del Fuoco. Attesta che l’attività soggetta ai controlli ha requisiti idonei in materia di prevenzione e protezione dall’eventualità di incendio.

I titolari delle attività soggette ai controlli dei VVFF devono presentare apposita domanda e produrre la documentazione tecnica richiesta, predisposta da tecnici abilitati (L.818/84, iscritti a un apposito albo nazionale).

Nella Gazzetta Ufficiale del 22 settembre 2011 è stato pubblicato il decreto contenente il nuovo regolamento (DPR 151 del 1 agosto 2011). Con questo decreto la prevenzione incendi cambia radicalmente, anche se il nuovo regolamento appare essere simile alla procedura che era vigente in precedenza (obbligo di esame progetto e obbligo di CPI per le 97 attività soggette ai controlli di prevenzione incendi). Infatti, anche se rimane ancora in vita il CPI e se l’elenco delle attività soggette ai controlli di prevenzione incendi è più o meno lo stesso, nei fatti scompare la maggior parte dei controlli sui progetti e dei sopralluoghi di verifica svolti da parte dei VVF .

Uno dei punti più importanti del DPR 151 riguarda le sanzioni penali: con il nuovo regolamento, infatti, chi non presenta una domanda o una segnalazione pur avendone l’obbligo (quindi, i titolari delle attività elencate nella tabella del decreto) è soggetto alle sanzioni penali previste dal d.lgs 139/2006.

Dopo il rilascio del CPI il responsabile dell’attività è tenuto ad osservare e a fare osservare le limitazioni, i divieti, e le condizioni di esercizio indicate nel certificato stesso ed a curare il mantenimento dell’efficienza dei sistemi, dispositivi e delle attrezzature finalizzate alla prevenzione incendi. Qualsiasi variazione sostanziale della situazione riscontrata al momento del sopralluogo determina la decadenza della validità del CPI (es. variazione della superficie dello stabile, aumento dei quantitativi stoccati e/o lavorati di materiali vari, modifica dei percorsi di esodo).

A chi si rivolge?

In questo ambito ci rivolgiamo a tutte quelle aziende le cui attività sono soggette ai controlli di prevenzione incendi, come elencate nel nuovo D.P.R. 1 agosto 2011 n.151.

 

 

I nostri servizi:

  • Progettazione antincendio
  • Richiesta precedenti presso il Comando dei VVF di competenza
  • Richiesta di rinnovo periodico del Certificato di Prevenzione Incendi (CPI)
  • Certificazioni di resistenza al fuoco (REI) degli elementi strutturali
  • Valutazione rischio incendio
  • Redazione Piano di Emergenza ed Evacuazione
  • Assistenza alle simulazioni di emergenza e relativi verbali
  • Assistenza all’esecuzione delle prove di evacuazione e loro verbalizzazione
  • Manuali e registri di controllo dei presidi antincendio
Tags:
Categories Uncategorized